Prodotto aggiunto al carrelloVedi Carrello

Date e programma della festa del Redentore 2024

 

La festività più iconica dell’estate è storicamente definita anche “La notte famosissima”.

Il più atteso degli appuntamenti estivi nella città lagunare: il più sentito dai veneziani, il momento più condiviso dai “foresti”.

La Festa del Redentore incarna la tradizione e la cultura veneziana, infatti è celebrata con grande fervore ogni anno: ha radici storiche profonde, è un momento di riflessione e di gioia che unisce l’aspetto religioso a quello storico e folkloristico.

 

Nel 2024, la Festa del Redentore si terrà il 20 e 21 luglio, mantenendo la tradizione di svolgersi la terza domenica di luglio e il sabato precedente.

Il sabato sera, il 20 luglio, Venezia si illumina con i magnifici fuochi d’artificio nel Bacino di San Marco: un evento spettacolare che attira migliaia di visitatori ogni anno.

La festa prosegue fino a domenica, con le celebrazioni religiose nella Chiesa del Redentore e la regata di gondole e pupparini lungo il Canale della Giudecca.

Regata Rizzato

Regata del Redentore 2024 (foto ©Carlotta Rizzato)

Tradizioni e usanze legate alla Festa del Redentore

 

I simboli di questa Festa ci fanno comprendere quanto i diversi aspetti della storia e della quotidianità veneziane siano racchiusi in un’ unica celebrazione:

REDENTORE 2

Il Ponte Votivo galleggiante copre il Canale della Giudecca per una distanza di 330 metri, dalla riva delle Zattere fino alla Chiesa del Redentore sull'isola della Giudecca

Una delle immagini più iconiche della festa è il ponte che viene allestito sul Canale della Giudecca. Questo ponte temporaneo permette ai fedeli di raggiungere a piedi la Chiesa del Redentore sull’isola della Giudecca.

Sin dal XVI secolo il passaggio su questo ponte temporaneo rappresenta il pellegrinaggio come segno di gratitudine, la resilienza e il senso di comunità che permise di rinascere dopo la pestilenza.

Nel corso degli anni, il ponte ha subito diverse trasformazioni, ma ha sempre mantenuto la sua funzione più importante: essere un simbolo di liberazione e di speranza.
Oggi, il ponte è costruito con strutture modulari in legno e acciaio; viene montato ogni anno prima della Festa e inaugurato il venerdì sera prima del giorno del Redentore. Continua a essere un elemento centrale dei festeggiamenti, ricordando ai veneziani e ai visitatori il valore storico ed emotivo di questa tradizione.

redentore_canaletto2

"La Processione del Redentore", Joseph Heinz il Giovane, 1650

Naturalmente la festa nasce con un forte significato religioso, quindi ancora oggi la celebrazione eucaristica e la benedizione del Patriarca di Venezia preludono ai festeggiamenti, il cui apice è raggiunto la Notte dei Foghi.

Il sabato sera i “foghi” illuminano il cielo e si riflettono sulle acque della laguna, creando uno spettacolo mozzafiato.

REDENTORE 3 p07gyrwn

Durante la festa, è tradizione organizzare lunghe tavolate all’aperto lungo le rive della Giudecca o a bordo di barche addobbate a festa.

Lanterne di carta, palloncini colorati e ghirlande adornano le barche che si radunano il sabato nel bacino di San Marco per assistere allo spettacolo pirotecnico.

“Ombre de vin” accompagnano le prelibatezze preparate a casa e caricate in barca o portate sulle tavole allestite lungo le fondamenta della città.

 

Viene l’acquolina in bocca solo a pensarci…

 

Tra “bovoletti” (piccole lumachine terrestri bollite e condite con prezzemolo, aglio e pepe), “bigoi in salsa” (pasta fatta in casa condita con una salsa di acciughe e cipolla), e “Sardee in saor” (sardine fritte e cipolla passata in padella con dell’aceto bianco, l’uva passa e i pinoli), la protagonista a tavola sarà la tradizione culinaria veneziana.

 

Ferventi i preparativi per la disposizione delle tavole, per i menù ricchi di succulenti piatti, per lista degli invitati, per la disposizione dei posti a sedere e per il calcolo delle bottiglie di bevande, acqua e… soprattutto Prosecco!

DSC_5437

Le bollicine del Prosecco sono il simbolo della Festa

Sarde-in-Saor

"Sarde in saor", piatto tipico veneziano emblema della Festa del Redentore

Il famoso spettacolo pirotecnico durante l’evento

 

Batte già forte il cuore per l’adrenalina dei fuochi d’artificio che grazie a Marco Polo fanno parte anche della nostra tradizione.
Si carica questa festa delle stesse aspettative di un Capodanno, perché è di rinascita che stiamo parlando quando parliamo della Festa del Redentore.

Dal 1577 si rinnova il senso di redenzione in un rito celebrativo e liberatorio che unisce folklore e fede religiosa. Un connubio felice che tra terra e mare ricrea un’atmosfera di gioia e senso di comunità. Impossibile resistere a questa “Notte Famosissima” che è una vera e propria esperienza immersiva.

I fuochi illuminano il cielo ma anche l’acqua: un gioco di luci e riflessi crea un caleidoscopio di colori sopra il bacino di San Marco.

Venice Festa del Redentore 2012 p07gyvrk

Come vivere la festa del Redentore a Venezia

 

Passeggiare in città per respirare l’atmosfera dell’attesa e dei preparativi è meraviglioso. Esserci farà sentire comunque parte della comunità in festa.
Al Caffè Florian, proprio a due passi dallo spettacolo pirotecnico, si è accolti dall’orchestra che suona dal vivo brani di un repertorio classico.
Nella piazza più bella del mondo, si può godere dell’accensione delle luci al tramonto e temporeggiare fino alle 23.30 sorseggiando un buon cocktail preparato dai nostri barmen.

 

Il consiglio è di prenotare in anticipo il posto in barca o il posto in riva per assistere allo spettacolo pirotecnico.

636-NM luglio7_tag @wonguy974 @igers.venezia

La Festa del Redentore permette di cogliere l’essenza di Venezia: sacra, profana, gaudente, festosa ma sempre grata e rispettosa dei riti religiosi.

 

Mentre si attraversa il Ponte Votivo in raccoglimento religioso ci si avvicina, camminando!, alla Chiesa del Redentore sull’isola della Giudecca.
Nel luglio del 1577 il ponte permise per la prima volta di raggiungere l’isola della Giudecca dove si stavano ponendo le basi della Chiesa del Redentore realizza su progetto di Andrea Palladio.

Come allora, anche oggi è possibile camminare su un ponte galleggiante che copre tutta la larghezza del Canale della Giudecca, per una distanza di circa 330 metri.

 

Una sola volta all’anno questa distanza è colmata e l’attraversamento diventa il fulcro del pellegrinaggio verso il luogo di culto. Un momento mistico che ben si sposa con il carattere festoso della città.

 

 

Fatevi coinvolgere dalla magia ma non dimenticate di organizzare la vostra visita in questa giornata così unica e speciale.

Per informazioni più precise sull’evento: Festa del Redentore | Comune di Venezia.

 

3_9-1024x683

Regata di pupparini e gondole a due remi nel Canale della Giudecca

Regate e competizioni tradizionali

 

Le Regate del Redentore continuano a tramandare il senso di appartenenza ad una città che ha fatto delle doti marinaresche dei suoi cittadini il proprio punto di forza.

Domenica 21 luglio è il momento delle istituzioni religiose e civili, è il momento della sacralità con le solenni messe nella Chiesa del Redentore, ma è anche il momento dello sport con le regate nel Canale della Giudecca: coloratissimi “pupparini” e gondole a due remi gareggeranno sostenuti da un instancabile tifo dalla riva delle Zattere e dalla riva della Giudecca.

 

Redentore Festival Celebration In Venice

In occasione della Festa del Redentore si sperimenta una vera comunione di spirito tra barche e sulle rive della città

Scopri tutti gli eventi durante il mese di Luglio a Venezia

 

 

Venezia ospita una serie imperdibile di eventi a Luglio 2024.

Poter assistere a concerti dal vivo in una delle piazze più belle del mondo facendosi coccolare dal servizio elegante del Caffè Florian, si prospetta come una delle esperienze più eccitanti da vivere in città.

Visita il sito per scegliere a quale concerto in Piazza assistere e prenota il tuo posto al Caffè Florian.

Pooh al Florian

Amicixsempre - Pooh: concerto in Piazza San Marco il 5 e 6 luglio.

Schermata 2024-04-03 alle 10.28.33 Schermata 2024-04-03 alle 10.27.33

Vi aggiorniamo su altri appuntamenti con mostre troppo interessanti per non essere visitate a Venezia:

Al Palazzo Ducale “I mondi di Marco Polo” e la mostra fotografica presso Spazio Vedova, Amendola. Burri, Vedova, Nitsch: Azioni e gesti.

TAG
  • Brindisi
  • Caffè
  • caffeflorian1720
  • festadelredentore
  • fuochi d'artificio
  • Redentore
  • Regata
  • regatagondole

Per i momenti di Festa

Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Prosecco Valdobbiadene Superiore Florian D.O.C.G.
Original price was: 25,00 €.Current price is: 17,50 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Franciacorta Brut Florian D.O.C.G.
Original price was: 39,00 €.Current price is: 27,30 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Calice da vino Florian
Original price was: 16,00 €.Current price is: 11,20 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Bianco Florian D.O.C.
Original price was: 22,00 €.Current price is: 15,40 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Prosecco Valdobbiadene Superiore Florian D.O.C.G.
Original price was: 25,00 €.Current price is: 17,50 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Franciacorta Brut Florian D.O.C.G.
Original price was: 39,00 €.Current price is: 27,30 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Calice da vino Florian
Original price was: 16,00 €.Current price is: 11,20 €.
Promo
AGGIUNGI AL CARRELLO
Aggiungi alla wishlist
Bianco Florian D.O.C.
Original price was: 22,00 €.Current price is: 15,40 €.
  • Lifestyle

La Vita sui Canali: Residenza e Stile a Venezia

  • Lifestyle

Sartre e il suo rapporto con Venezia: un viaggio nell'esistenzialismo

0

Mini cart

Quantità:0 Items: 0
Il carrello è vuoto
No Product in the Cart!
0,00 
0,00